RFA – radiofrequenza

Presso il nostro centro in casi selezionati dai medici della “Barrett Unit”, viene eseguita l’ablazione con radiofrequenza (RFA) dell’esofago di Barrett.

Tale metodica relativamente nuova (introdotta negli USA dal 2005) ha dimostrato di essere sicura ed efficace.

L’energia a radiofrequenza (onde radio) emessa tramite un catetere a palloncino inserito sotto visione endoscopica nell’esofago rimuove il tessuto malato che poi verrà sostituito durante il processo di guarigione da tessuto sano. Questo procedimento viene definito “ablazione”, che significa rimozione o distruzione del tessuto anormale.

Mentre il paziente dorme sotto il controllo dell’anestesista si inserisce il dispositivo attraverso la bocca nell’esofago, e mediante un sistema automatico si eroga un livello controllato di energia per rimuovere solo il sottile strato di tessuto malato.

L’ablazione con radiofrequenza per l’esofago di Barrett è già stata utilizzata nel mondo in più di 60.000 casi.

Presso il nostro centro sono già stati eseguiti più di 50 interventi di questo genere.

Procedura di ablazione con catetere a palloncino 360°


rfa-interventi